Vico Viviani

Vico Viviani
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”6500″ artists_filter=”842″]

Vico Viviani

Fiorenza Calogero presenta il suo nuovo concerto dal titolo Vico Viviani, con una rilettura dei classici di Raffaele Viviani [La rumba degli scugnizzi, Si vide all’animale, ‘E zingare, Bambenella, Comme ‘a fronna] e di tanti altri brani che contraddistinguono, ancora oggi, lo stile versatile e contemporaneo del grande commediografo di origini stabiesi.

“Un vico messo in scena come viaggio – dice Fiorenza a proposito dello spettacolo – un vico che è punto di arrivo e di partenza, di deriva e di approdo verso un nuovo mondo: il
mondo di Raffaele Viviani”. Così è concepito tutto il concept musicale, dagli arrangiamenti alle collaborazioni, dal “modo di cantare” alle atmosfere. E così che si traduce sul palcoscenico. “Un vico che viaggia in un’interminabile strada fatta di mistero e poesia, terra e mare, luce e buio, pulsione e razionalità. Un autore del passato che continua ad essere avanti”, conclude la cantante, che con Viviani condivide lo stesso quartiere di origine, il Caporivo.

Il trio che accompagna Fiorenza sul palcoscenico è formato da:

  • Marcello Vitale (chitarra battente)
  • Carmine Terracciano (chitarre)
  • Gianluca Mercurio (percussioni)

con la partecipazione di:

  • Salvo Vassallo (synth soundscapes e live electronics)
  • Ezio Lambiase (chitarra elettrica)

Contributi audio inediti di Peppe Barra – Massimiliano Gallo – Lello Radice – Anna Spagnuolo.

Elaborazioni musicali Marcello Vitale

Anima Folk

62 Fiorenza Calogero AnimaFolk showreel 2022 YouTube 1
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”7996″ artists_filter=”842″]

Anima Folk

Fiorenza Calogero

Con
Marcello Vitale chitarra battente
Carmine Terracciano chitarre
Patrizio Amoroso basso
Peppe Dicolandrea clarinetto/Sax
Gianluca Mercurio percussioni
Antonio Montuori e Pasquale Di Lascio percussioni realizzate con materiale di riciclo
Opzione ospiti:
Ezio Lambiase chitarra elettrica
Biagio De Prisco la voce della tradizione

NapulAnnúra

napulannura
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”4204″ artists_filter=”842″]

NapulAnnúra, il nuovo progetto di Fiorenza Calogero, che mette a nudo l’anima di Napoli facendola vibrare di passione. Fiorenza rivisita, secondo lo stile peculiare che da tempo la contraddistingue, le Opere dei grandi Maestri del passato che hanno contribuito a rendere “immensurabile” il patrimonio musicale napoletano: Renato Carosone, Sergio Bruni, Angela Luce, Concetta Barra, solo per citarne alcuni, spingendosi fino al Settecento Napoletano, ovvero quel periodo di grande vivacità culturale che ha contribuito a rendere Napoli la capitale europea dell’arte, del teatro e soprattutto della musica.

Con lei in questa straordinaria avventura, come naviganti in cerca dei suoni perfetti: Marcello Vitale (chitarra battente), Carmine Terracciano (chitarra napoletana) e Gabriele Borrelli (percussioni).

Elaborazioni musicali di Marcello Vitale e Carmine Terracciano.

Ex Voto #pergraziaricevuta

ex voto #PERGRAZIARICEVUTA
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”1133″ artists_filter=”842″]

EX VOTO #PERGRAZIARICEVUTA

Fiorenza Calogero presenta un nuovo concept di musica tradizionale, dedicato ai Canti del Natale Napoletano; uno spettacolo che intreccia l’essere umano ai rituali della Fede e riveste il “voto” di un significato sublime.
La preghiera è allo stesso tempo un dono di pace, una “promessa” di riconciliazione con il mondo, un patto divino (“Ex Voto”) che si sottrae alla dimensione privata del misticismo e si eleva alla sfera del sacro.
Attraverso l’espressività del canto e dei suoni, rielaborati dal chitarrista e compositore Marcello Vitale, la voce di Fiorenza si cala in una personale interpretazione di brani antichi e moderni della tradizione: “La Leggenda del Lupino”, “Patrone Sole”, “Rosa d’Argiento e Rosa d’amore”, l’inedito “‘A Carità” che Enzo Avitabile ha scritto per Fiorenza e “Ex Voto” di Carlo D’Angiò e Eugenio Bennato da cui prende il nome del concerto.

IL CANTO DEL SUD

ILCANTODELSUD 1
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”320″ artists_filter=”842″]

PINO DE VITTORIO & FIORENZA CALOGERO

IL CANTO DEL SUD

CON MARCELLO VITALE CHITARRA BATTENTE /ELABORAZIONI MUSICALI.

LEONARDO MASSA VIOLONCELLO/MANDOLONCELLO.

Un concerto che racconta la musica del Sud Italia con due esponenti internazionali che hanno fatto di questo repertorio il loro credo. Due culture musicali che si fondono, quella pugliese e napoletana.

Il Canto della sirena

le note di sabrina il canto della sirena
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”1141″ artists_filter=”842″]

Il Canto della sirena

Come Partenope, la sirena mitologica che diede vita a Napoli, Fiorenza Calogero sussurra e canta, balla e interpreta, con contagiosa energia.
Con lei sul palco la chitarra battente e barocca del maestro Marcello Vitale. ‘Il canto della Sirena’ rappresenta ciò che Napoli mi ha trasmesso attraverso la sua musica, racconta l’artista stabiese, fondamentale per la mia formazione artistica e la mia carriera. Seguirò un filo rosso che dalla Villanella cinquecentesca conduce alla moderna canzone d’autore, soffermandomi sui capolavori della Scuola Napoletana del Settecento e su Carlo D’Angiò, musicista contemporaneo, scomparso di recente, che ha lasciato un segno profondo nella mia anima”.

DonnaMadonna

copetinadonnamadonna
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”1122″ artists_filter=”842″]

DonnaMadonna

Canto Mediterraneo

DONNAMADONNA è un progetto interamente acustico, musiche provenienti dalla tradizione orale del Sud Italia insieme ad opere di autori napoletani, classici e contemporanei.
Un viaggio interiore alla ricerca della spiritualità femminile; un percorso immaginario di una donna del popolo di nome Madonna. Una Madonna che vive il passato e il futuro di una donna di tutti i giorni.

Recensione di Anna Casale

Nun Tardare Sole

nun tardare sole
[iron_recentvideos video_link_type=”single” view=”video_list” category=”469″ include=”1150″ artists_filter=”842″]

Nun Tardare Sole

Il disco che Enzo Avitabile ha scritto per Fiorenza

Mettere a nudo l’anima sembra essere l’intento , molto ben riuscito, di questo progetto e la malinconia, che ha profondamente contrassegnato il “Napoletana” di Avitabile, accompagna pure questo viaggio, sottolineata anche dalla scelta della scala musicale minore. Lavoro notevole, dal profondo lirismo, che merita un ascolto attento per apprezzarne appieno le tante sfumature, “Nun tardare sole” incarna una proposta musicale e culturale di alto profilo.

Con

  • Marcello Vitale chitarra battente
  • Gianni La Marca viola da gamba
  • Giustina Gambardella cori e percussioni

Elaborazioni musicali Enzo Avitabile